OFM_fraternitas

Sant'Antonio accoglie tutti

Albania | PROGETTO IN CORSO

Fra Aurel

CONTESTO

Il 26 novembre 2019 l’Albania è stata colpita dal terremoto più forte degli ultimi 40 anni. Il bilancio è stato pesante: 51 morti, 3.000 feriti. A questi dati si aggiungono 10mila persone private della loro casa, tra cui diverse centinaia impossibilitate a trovare una sistemazione alternativa a causa della speculazione edilizia provocata dal ridotto numero di edifici ancora agibili.
Ad appena 10 km dall’epicentro del sisma si trova Laç, cittadina di 17mila abitanti sede della più antica comunità cattolica albanese. Laç è anche nota per la presenza di un antico santuario dedicato a Sant’Antonio, simbolo della fede e dell’ecumenismo della Chiesa locale, rinati a partire dagli anni ’90 dopo 23 anni di “ateismo di stato”. Anche questa zona è stata duramente colpita dal terremoto, che ha per fortuna risparmiato il Santuario.

IL PROGETTO

I frati minori che gestiscono il Santuario di Laç hanno immediatamente allestito un centro di accoglienza in cui offrire ospitalità e cure mediche a quelle persone che si sono trovate improvvisamente ad affrontare l’inverno senza una casa. Allo stesso tempo hanno attivato un servizio domiciliare per provvedere al vitto e all’assistenza sanitaria nei confronti dei bisognosi. Il loro intervento si rivela tuttavia insufficiente rispetto al numero di persone in condizione di fragilità. Per questo motivo, oltre a potenziare i servizi già offerti, i frati hanno attivato una raccolta fondi per la ricostruzione di abitazioni destinate ai più bisognosi.

GLI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE

Nel 2020 sono sei gli obiettivi che la comunità di Laç deve raggiungere:

  • Potenziamento e mantenimento della mensa parrocchiale: 15.000€
  • Assistenza sociosanitaria nei confronti delle fasce deboli della popolazione: 6.000€
  • Contributo alla ristrutturazione delle abitazioni di famiglie in difficoltà: 50.000€
  • Ristrutturazione dei locali parrocchiali al fine di poter ospitare famiglie in difficoltà: 10.000€
  • Costruzione di 46 case per piccoli nuclei familiari: 30.000€/l’una
  • Costruzione di 12 case per nuclei familiari numerosi: 46.000€/l’una
i

Download

Dona ora

Se vuoi sostenere i progetti di Fra Aurel in Albania,
inserisci nella causale la sigla WEB-ALBANIA20