Emergenza Haiti

PROGETTO IN CORSO | Sud America

Fra Wilfrid

 

CONTESTO

Due uragani, due terremoti e un colpo di stato. Dal 2004 ad oggi Haiti è stata martoriata da una serie di disastri naturali e politici che ha condannato la popolazione ad una condizione di drammatica emergenza, aggravata dall’instabilità politica e sociale.

Al problema degli sfollati e delle centinaia di migliaia di persone che oggi vivono senza una casa, si somma la sostanziale assenza delle istituzioni, che causa l’incremento pressoché incontrollato delle guerre tra bande rivali.

Uno dei paesi più poveri del mondo vive da oltre quindici anni nell’impossibilità di programmare una fase anche minima di sviluppo.

LA PRESENZA FRANCESCANA

I frati sono presenti ad Haiti dal 1987 con la Fondazione di Santa Crocein Haiti. La fondazione conta 24 frati distribuiti in 3 case, tutte localizzate nella capitale Port-au-Prince.

Ad Haiti i frati svolgono le attività che contraddistinguono l’opera francescana nel mondo: catechesi, assistenza a poveri e malati, insegnamento. I frati si occupano anche dell’animazione di una delle parrocchie di Haiti, stato prevalentemente cattolico, offrendo una guida spirituale ad oltre 35mila persone.

Preloader
  • Uragano Jeanne

    Nel maggio 2004 l’Uragano Jeanne colpisce Haiti producendo oltre 3.000 morti e 80mila sfollati. L’uragano devasta anche il raccolto, costringendo alla fame una consistente fetta della popolazione.

  • Terremoto

    A gennaio del 2010 si scatena su Haiti il secondo terremoto più distruttivo nella storia dell’umanità. I morti sono 230mila, i feriti 300mila.

  • Uragano Matthew

    È di nuovo un uragano a flagellare Haiti nell’ottobre 2016: l’Uragano Matthew. Quasi un milione e mezzo di abitanti sono ridotti ad uno stato di grave necessità.

  • Colpo di stato

    Nel luglio del 2021 alle emergenze provocate da disastri naturali si aggiunge quella politica: viene assassinato il presidente Moïse. La popolazione piomba nel caos mentre si trova ad affrontare la pandemia.

  • Terremoto 2021

    Il 14 agosto 2021, appena un mese dopo il colpo di stato, Haiti è nuovamente vittima di un terremoto. Questa volta i morti sono 2.500, ma le ricadute si abbattono su una popolazione ormai allo stremo.

IL PROGETTO

La raccolta fondi per Haiti è finalizzata a fornire risposte concrete ed immediate allo stato di emergenza. Questo si traduce nella ricerca di risorse per sostenere i bisogni primari della popolazione attraverso la fornitura di tende, cibo e medicinali.

Nel frattempo è anche indispensabile provvedere alla ristrutturazione di una delle case francescane di Port-au-Prince, semi-distrutta dal terremoto del 2021. La sua ricorstruzione è indispensabile per consentire a fra Wilfrid e fra Noe Francisco di continuare la loro opera di assistenza alla popolazione locale.

Dona ora

Se vuoi sostenere i progetti di fra Wilfrid ad Haiti, inserisci nella causale la dicitura

WEB-HAITI21